La Goccia e Il Sasso

Rubinetto
“Siamo convinti che facendo cadere con continuità la stessa goccia sul sasso nasca il fiore del basket”

La provenienza della goccia può avere alcune origini, non c’è solo l’acqua dei soliti annaffiatori, ma anche quella che viene dal cielo.

Non si può prescindere dalla natura. Il fiore del basket può nascere anche senza la presenza dell’annaffiatore.

Se si annaffia la pianta, la qualità della goccia è decisamente importante, non può essere una qualsiasi, perchè il fiore che nasce deve saper sopravvivere nella giungla della natura.

Soprattutto, deve imparare a farlo da solo, arrangiarsi per sopravvivere, usando la sua forza vitale, quella fornita dalla stessa natura che ha uno scopo principale.

Conservare e migliorare  i suoi prodotti. Vuole perciò la volontà del fiore e per renderlo sempre più bello controlla le sue radici.

Il fiore nella roccia

Non vanno bene tutte le gocce, soprattutto quelle offerte dal fiore di un altro sasso.

Devono essere adatte, specifiche per la pianta, per essere assimilate dalle proprie caratteristiche , nate naturalmente , ma cresciute faticosamente perchè il terreno non è sempre fertile e l’ambiente problematico.

Non c’è in natura un sasso uguale all’altro e il frutto della goccia esprime un fiore particolare.

Fiore del Basket

Le caratteristiche che lo elevano sono espresse dai suoi petali e dal colore che appare.

Sono gli indicatori precisi di riferimento per chi fa cadere la goccia.

Casa del basket.1

Va da sè che anche la goccia ha uno scopo.

Deve nutrire e migliorare i colori per abbellire il fiore. I suoi ingredienti devono stimolare le radici per dare una struttura resistente e valida per il suo futuro.

La natura stabilisce che il fiore , prima che sbocci, non abbia petali. Sarà la goccia che li farà dischiudere, poi li aiuterà  a crescere.

Dovrà avere la particolarità, la forza nutritiva per coprire, soddisfare tutti i bisogni, sia del presente che futuro  del fiore.

Una responsabilità importantissima perchè lo scopo principale del fiore è quello di utilizzare il proprio sasso per costruire la “casa” del basket.

La goccia e il Sasso.1

La sua caratteristica? Non può essere uguale alle altre, ma giocare dentro lo stesso “gioco” della vita con la propria identità!!!.

Questa affermazione deve far pensare perchè la natura le ha dato tutto per poterlo fare, secondo le caratteristiche dei suoi petali, la bellezza dei colori e la forza delle sue radici.

Così i “sassi” che costruiscono la casa del basket sono unità fondamentali che possono essere utilizzati in un solo modo.

Quello adatto alla crescita della casa.